"WWW.STUDIOLEGALEBUONOMO.IT": CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME PAGE DEL SITO

 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Facebook  

OPPOSIZIONE A DECISIONE INAIL

Ultimo Aggiornamento: 17/08/2016 12.37
Autore
Vota | Stampa | Notifica email    
OFFLINE
Post: 4
Post: 4
Registrato il: 27/05/2012
Età: 34
Sesso: Maschile
27/05/2012 23.25

Buonasera Avvocato,
avrei bisogno di un parere relativamente ad una decisione emessa dall'INAIL a seguito di un infortunio subito da un coltivatore diretto.
Volevo sapere come opporsi alla percentuale di invalida di danno biologico riconosciuto alla mia assistita.
In particolare,la stessa non ha proposto il ricorso amministrativo entro i 60gg come previsto dalla normativa ed essendo ancora passato 1 anno dalla decisione volevo sapere se ugualmente poteva presentare il ricorso giudiziario o se eventualmente non c'era più nulla da fare.
Concorso Sportivo Annuale 2017Ipercaforum128 pt.21/07/2017 12.28 by menca77
CalciomercatoSenza Padroni Quindi Roma...114 pt.21/07/2017 14.44 by er.principe77
Concateniamoci con le parole VOasi Forum107 pt.21/07/2017 07.53 by riccardo60
OFFLINE
Post: 4.263
Post: 3.608
Registrato il: 16/03/2008
Città: FRATTAMAGGIORE
Età: 40
Sesso: Maschile
Occupazione: Avvocato previdenzialista
28/05/2012 17.54

Il lavoratore che non condivide il provvedimento adottato dall'INAIL, può presentare opposizione entro 60 giorni, specificandone i motivi.

Se l'assicurato non riceve risposta nel termine di 60 giorni da quello in cui ha presentato l'opposizione o qualora la risposta non gli sembri soddisfacente, può convenire in giudizio l'Istituto.

Dopo la riforma del processo del lavoro, il ricorso amministrativo non è più "presupposto" dell'azione giudiziaria, ma ne costituisce "condizione di procedibilità" per cui, se è accertato in giudizio che il ricorso amministrativo non è stato proposto, il giudizio è sospeso per permettere al lavoratore di attivare il procedimento amministrativo.

L'azione per conseguire le prestazioni INAIL si prescrive nel termine di tre anni, decorrente dal giorno dell'infortunio o da quello della manifestazione della malattia professionale.
Carmine Buonomo
[Modificato da carminebuonomo 28/05/2012 17.56]
[IMG]http://im2.freeforumzone.it/up/26/18/1095026470.png[/IMG]

OFFLINE
Post: 4
Post: 4
Registrato il: 27/05/2012
Età: 34
Sesso: Maschile
28/05/2012 21.53

OPPOSIZIONE A PROVVEDIMENTO INAIL
Avvocato Buonasera,
innanzitutto la volevo ringraziare per la celere risposta, ma, avei bisogno di un'ultima delucidazione.
Sulla base di quanto esposto, quindi, a differenza dell'opposizione ad verbale INPS in cui si parla di decadenza giudiziaria se non ci si oppone in 6 mesi, la mancata proposizione del ricorso amministrativo avverso un provvedimento INAIL entro i 60gg, non mi pregiudica la possibilità di poter proporre il ricorso giudiziario se non sono passati i 3 anni dalla data dell'infortunio?
Poiché, in prima udienza, il giudice rileverà la mancata proposizione del ricorso amministrativo e darà un termine perentorio per poterlo presentare a cui dovrà seguire la riussunzione della causa?
Grazie mille!
OFFLINE
Post: 4.263
Post: 3.608
Registrato il: 16/03/2008
Città: FRATTAMAGGIORE
Età: 40
Sesso: Maschile
Occupazione: Avvocato previdenzialista
30/05/2012 13.35

Esattamente.
Il mio consiglio, quindi, è di presentare ricorso amministrativo e, decorsi 90 giorni senza risposta, intraprendere l'azione giudiziaria.
Carmine Buonomo
[IMG]http://im2.freeforumzone.it/up/26/18/1095026470.png[/IMG]

OFFLINE
Post: 4
Post: 4
Registrato il: 27/05/2012
Età: 34
Sesso: Maschile
30/05/2012 14.12

RIASSUNZIONE GIUDIZIO
Mi scusi ma arei bisogno di un'ultima conferma, l'iter deve essere il seguente:
1- RICORSO GIUDIZIARIO;
2- IN GIUDIZIO VIENE RILEVATA DAL GIUDICE LA MANCATA PROPOSIZIONE DEL RICORSO AMMINISTRATIVO E ASSEGNA TERMINE PER POTERLO PRESENTARE
3- PROPOSTO RICORSO AMMINISTRATIVO SE ENTRO 90gg NON VIENE DATA RISPOSTA
4- RIASSUMO IL GIUDIZIO.
Grazie mille!
OFFLINE
Post: 4.263
Post: 3.608
Registrato il: 16/03/2008
Città: FRATTAMAGGIORE
Età: 40
Sesso: Maschile
Occupazione: Avvocato previdenzialista
30/05/2012 17.39

Forse non sono stato molto felice nella spiegazione....
Per evitare lungaggini processuali, IO farei il ricorso amministrativo PRIMA e dopo 90 giorni (silenzio rifiuto) iscriverei a ruolo la causa.
Poi se a Lei non dispiace perdere tempo con inevitabili interruzioni e riassunzioni varie, faccia come ritiene opportuno!!!
[Modificato da carminebuonomo 30/05/2012 17.42]
[IMG]http://im2.freeforumzone.it/up/26/18/1095026470.png[/IMG]

OFFLINE
Post: 1
Post: 1
Registrato il: 17/08/2016
Sesso: Maschile
17/08/2016 12.37

Buongiorno Avvocato ,le volevo chiedere un informazione. A Luglio 2015 ho avuto un incidente stardale in itinere ,riconosciuto dall'Inail,riportanto lesione alle cuffie dei rotatori ,ho ripreso il lavoro dopo 3 mesi . Dopo alcuni mesi ho iniziato ad avere problemi di ricaduta e a Luglio scorso mentre ero a lavoro ho riavuto l'ennesima ricaduta ,mi sono recato al pronto soccorso ed ho riaperto l'infortunio per ricaduta,dopo circa un mese ,mi viene comunicato da Inail che non è stato riconosciuto come infortunio, ma una comune malattia ,si legge testualmente nel comunicato.
Mi consiglia di fare ricorso e come devo continuare la mia convalescenza ancora mediante certificato Inail o Malattia?? grazie
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
 | 
Rispondi

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 14.45. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2017 FFZ srl - www.freeforumzone.com

"WWW.STUDIOLEGALEBUONOMO.IT": CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME PAGE DEL SITO